Vediamo come usufruire della detrazione affitto nel Modello 730/2020, sia per i lavoratori che per gli studenti universitari fuori sede, così come per la locazione dell’abitazione principale.

La detrazione dell’affitto nella dichiarazione dei redditi 2020 spetta per alcune tipologie di contratto, vi elenchiamo e vi spieghiamo le più importanti:

Detrazione affitto 730/2020 per l’abitazione principale

La detrazione del 19% dell’affitto per abitazione principale spetta in misura forfettaria sulla base della durata della locazione e nella seguente misura:

  • Di 300 euro se il reddito complessivo (comprensivo del reddito assoggettato al regime della cedolare secca) non supera euro 15.493,71;
  • Di 150 euro se il reddito complessivo (comprensivo del reddito assoggettato al regime della cedolare secca) è superiore a euro 15.493,71 ma non a euro 30.987,41.

Detrazione affitto modello 730/2020 giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni

La detrazione affitto giovani è ammessa nel caso in cui l’immobile preso in locazione sia utilizzato come abitazione principale.

in questo caso la detrazione affitto spetta nella misura di 991,60 euro 

 la detrazione, spetta qualora:

  • Sia stipulato un contratto di affitto;
  • Età compresa tra i 20 ed i 30 anni;
  • L’immobile in affitto è diverso da quello utilizzato come abitazione principale dai genitori;
  • Reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro.

La detrazione affitto è ammessa anche nel caso di contratto di locazione cointestato in cui soltanto uno degli intestatari rispetti i requisiti anagrafici previsti.

Detrazione affitto modello 730/2020 studenti universitari fuori sede

Gli studenti universitari fuori sede titolari di contratto di locazione hanno diritto a richiedere la detrazione dell’affitto presentando il modello 730/2020 nel limite totale di 2.633 euro.

La detrazione consente di recuperare il 19% dell’importo sostenuto e, quindi, un massimo di 500 euro.

La detrazione trova applicazione, soltanto se l’università presso cui lo studente è iscritto disti almeno 100 Km dal proprio Comune di residenza.

Detrazione affitto modello 730/2020 per lavoratori che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro

I lavoratori dipendenti che hanno trasferito la proprio residenza nel comune di lavoro o in uno di quelli limitrofi hanno diritto alla detrazione con il modello 730/2020 dell’affitto sostenuto.

La detrazione affitto per lavoratori fuori sede è pari a:

  • 991,60 euro, qualora il reddito complessivo (comprensivo del reddito assoggettato al regime della cedolare secca) non superi 15.493,71 euro;
  • 495,80 euro se il reddito complessivo (comprensivo del reddito assoggettato al regime della cedolare secca) superi 15.493,71 euro ma non 30.987,41 euro.

Bisognerà tuttavia rispettare alcuni requisiti per beneficiare della detrazione, ovvero:

  • Essere titolari di contratto di lavoro dipendente;
  • Trasferire la residenza nel comune di lavoro o in uno di quelli limitrofi che disti almeno 100 km e in una regione diversa da quella di provenienza.

La detrazione può essere fruita nei primi tre anni dal trasferimento della residenza.